Lo studio è il luogo per eccellenza che dovrebbe essere riposante e in grado di favorire il lavoro.

L’orientamento è preferibile sia a est o a ovest, a seconda della  funzione esercitata nello stesso.

Il Qi dello studio dovrebbe essere bilanciato tra yin e yang, al fine di favorire il riposo e il lavoro.

Lo studio deve essere non troppo grande nè troppo piccolo, con forme semplici.

La vista dallo studio è un altro punto fondamentale per  il confort e il benessere.

Se il panorama visivo e uditivo fossero disturbati, ad esempio da un prato spoglio o un edificio in decadimento, o dal rumore di un treno, è bene appendere delle tende o  posizionare delle piante, prevedere delle barriere acustiche, per non scatenare lo Sha Qi.

L’ambiente deve essere energeticamente equilibrato,  calma e serenità sono le parole d’ordine, non agitazione e nervosismo.

L’illuminazione, il più possibile naturale e l’area ben arieggiata.

Non deve mancare un tavolo o scrivania e una zona salottino.